top of page
  • Immagine del redattoresp

Assonanze

Aggiornamento: 28 apr 2020


Che strana coincidenza ieri, prima di andare a votare, ascoltare le letture e sentire un passo dagli Atti degli Apostoli in cui si parla di rappresentatività [At 15, 22-29].

Gli apostoli infatti, resisi conto che alcune persone parlano a loro nome dicendo cose non concordate, che turbano per altro gli animi della gente, convengono "tutti d'accordo, di scegliere alcune persone e inviarle" quali rappresentanti sicuri della Parola. La scelta è motivata dal fatto che queste persone hanno rischiato la vita per Gesù: il criterio è la fiducia incondizionata, guadagnata con il coraggio e una dedizione totale. Non solo dunque i contenuti della causa, ma anche lo spessore delle persone, che si votano senza ombra di dubbio alla causa stessa. Ed anche un obiettivo, che è per gli Apostoli quello di differenziarsi e contrastare chi porta avanti discorsi che turbano gli animi delle persone.

Probabilmente molti, recandosi al seggio, avranno cercato di individuare rappresentanti validi, con idee coerenti al proprio sentire. E forse il voto sarà stato anche ispirato per alcuni dalla volontà di prendere posizione contro, un po' come gli apostoli della lettura. Ma se sul.piano della fede possiamo giocarci delle scelte tutto o nulla, nel resto, come ad esempio nel voto, dobbiamo basarci su strani algoritmi in cui variabili diverse pesano e determinano la probabilità del nostro affidarci. E chissà quanto siamo consapevoli, in fondo, di quale variabile ha pesato alla fine di più nell'apporre quella X. Contiamo almeno di aver condiviso con gli apostoli il contenuto delle idee, orientate da valori e ideali cristiani. [sp]

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page